Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

FRANCESCO TOMASSOLI LASCIA IL CALCIO: "Il mio giorno più difficile"

Da Francesco Tomassoli, da oggi ex calciatore, riceviamo e pubblichiamo:

«Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato questo giorno, chi mi conosce sa che non è facile per me trovare le parole, è una scelta difficile e non basterà questa lettera per ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine in questo percorso di vita chiamato “Calcio”.

È stato un viaggio inimmaginabile dentro e fuori dal campo ed è successo così tanto in questi 35 anni. Ho iniziato bambino che a mala pena riuscivo ad allacciare quei scarpini magici, me ne vado Uomo, Marito, Papà di due splendidi bambini, pieno di orgoglio e grandi ricordi che porterò sempre con me.

Grazie... lo dico alla società Castello delle Forme formata da persone semplici e piene di valori che mi hanno coccolato e fatto sentire a casa trasmettendomi la loro massima fiducia e facendomi sentire da subito il loro Capitano. Speravo di festeggiare con loro l’ennesima promozione della mia semplice carriera ma purtroppo non è andata così, resta comunque la consapevolezza di aver fatto una stagione davvero importante con questi colori.

Grazie... lo dico a tutti i ragazzi con cui ho avuto il privilegio di condividere emozioni, sacrifici e dolori, ho rubato un pezzo a ciascuno di voi e l’ho aggiunto al mio puzzle oramai quasi completo.

Spero di aver dato anch’io qualcosa come giocatore e come uomo cercando sempre di trasmettere quei valori positivi che potranno tornarvi utili in campo e nella vita, quella dedizione nel senso più ampio del termine che questo sport merita a prescindere.

Non so che cosa mi riserverà il futuro, sicuramente è arrivata l’ora di smettere con il calcio giocato, ma non di abbandonare quel rettangolo verde tanto amato, magari guardandolo da una panchina, cercando di insegnare e trasmettere i giusti valori a quei ragazzi che come me ancora credono alle Favole…

Ricordatevi infine che “Il calcio è la cosa più importante tra quelle meno importanti”.»

Francesco Tomassoli

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 14/05/2024
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09159 secondi